martedì 18 gennaio 2011

Dopo tanto tempo, è finalmente tornata l'Inquisizione!!!!!

Cioè, non so, ma dove viviamo? Girellando per blog sono incappato in questa bellissima notiziola dal blog 31canzoni. In parole povere, sembrerebbe che un appartenente al partito del nano bastardo, tale signor Speranzon (e che razza di speranza, poi!), assessore alla cultura della provincia di Venezia - o assassino della cultura, per meglio qualificarlo - si sia inventato una lunga lista di autori, quasi tutti italiani, ma anche qualcuno straniero, che le biblioteche della provincia dovrebbero dichiarare sgraditi e i cui libri andrebbero, per tagliar corto, bruciati in piazza. E scommetterei che buona parte delle persone che votano certi esempi di civiltà moderna si troveranno con estremo stupore a veder sparire dalle biblioteche magari proprio i libri del loro autore favorito! A questo punto, la grossa speranza per il Veneto è che gli assessori dei comuni chiamati in causa decidano di far entrare da un orecchio e uscire dall'altro quella sparata da parte di un ignorante oscurantista magicamente trasportato qui ed ora dai secoli bui dell'Inquisizione. E poi, la gente dovrebbe veramente rendersi conto che questi cafoni che loro hanno votato li stanno soltanto prendendo per il culo. Le chiappe di chi sta parando questo signor Sparacazzon (ecco, questo nome è già più adatto)? A chi sta reggendo il gioco?

Nessun commento: