lunedì 31 gennaio 2011

Non fatevi prendere per deficienti

L'ultima sparata del nano bastardo: tendere addirittura la mano a Bersani. Spero sia chiaro per tutti che quella è la mossa di un disperato per tentare di riguadagnare consensi: cercare di stringere un accordo con una persona che fino a tre minuti prima ha vituperato come se l'avesse beccata a stuprare sua nonna in piazza. Spero sia ancora più chiaro che, una volta riottenuti i consensi, inchiappetterà ben bene i suoi "nuovi alleati". Già l'ha fatto, con quella famosa "bicamerale". Bersani, fino ad ora, se non altro è rimasto coerente e ha tenuto duro; ma a quanti allettamenti riuscirà a resistere? Speriamo a tutti. Continuo a ribadire, però, che se l'Italia vuole cominciare a intraprendere la lunga e ripidissima strada per uscire dal baratro il nano bastardo si deve levare dai coglioni in maniera definitiva (e, ripeto, da solo, per abuso di viagra).
N. B.: l'Egitto è più vicino di quanto si pensi!

Nessun commento: