martedì 25 gennaio 2011

Qualcuno gli tolga il telefono!

Ho tentato di cercare qualche mazzata non diretta al nano bastardo. Ci ho proprio provato. Ma è impossibile. Accusatemi pure di essere di parte, se volete.



Non è certo la prima. Il nano bastardo ha rotto i coglioni in diretta 2 volte a Ballarò, finché Floris non ha deciso di sbattergli la cornetta sul muso, la terza volta, con la scusa dell'orario. E poi va a rompere i coglioni all'Infedele. Memorabile la risposta di Gad Lerner: "Perché non va dai giudici invece di insultare?". Proprio il nano bastardo parla di "bordelli mediatici", lui, che ha trasformato ben 6 reti (3 pubbliche e 3 di sua proprietà) in veri, genuini bordelli mediatici? Perché, poi, non accetta un confronto diretto, e si limita a sparare insulti da distanza? (Be', questo perché è dolorosamente ovvio: ha una coda di paglia molto secca, e quindi deve evitare anche le più microscopiche fiammelle.)
Buona parte degli italiani ne hanno le palle piene di queste esternazioni. Peccato che, tra quel venti per cento di suoi fanatici e quel quaranta per cento di persone che preferiscono non andare a votare, sbolognando le responsabilità a qualcun altro, finirà per andare su un'altra volta alle prossime elezioni - sempre che la Nera Signora non se lo porti via prima, per abuso di viagra.

Nessun commento: