venerdì 29 aprile 2011

Siamo alla frut- no, siamo al caf- no, siamo alla visita al cesso il giorno successivo

Certo, queste precisazioni sono vitali per un governo. Proprio.

Cioè, un governo adesso si preoccupa dei pronostici sul campionato di calcio. Risorse in un sito istituzionale vengono sprecate per raccontare vaccate del genere. Ormai è ora - letto il titolo - di tirare lo sciacquone.

Un bel vaffa ci sta proprio

Buttiglione: "I nostri figli pagano le pensioni ai gay: loro si godono i soldi".
Pensasse a noi, allora, costretti a pagare lo stipendio e vitalizi vari a un cretino come Buttiglione. Non so bene cosa gli abbiano fatto i gay, ma per giustificare parole del genere devono avergli violentato il figlio(*) nella piazza principale della sua città.

(*) Sempre che abbia un figlio. Non me n'è mai fregato un tubero della sua vita privata.

martedì 26 aprile 2011

Ritorno al nazifascismo

Questa foto ha poco bisogno di commenti:



Cioè, qualcuno ha pensato bene di trasformare il quartiere Pigneto di Roma in una Auschwitz de noartri. Immagino - e spero - che gli abitanti del quartiere abbiano provveduto a tirar giù quell'insegna infame. Immagino - e doppiamente spero - che il responsabile di questa porcata finisca prima o poi per renderne conto al popolo che ha così brutalmente preso per il culo. Tanto, da quelle parti hanno già nome e cognome, di questo idiota. Non aggiungo altro.

giovedì 21 aprile 2011

Comunque vada, siamo nella merda

La situazione in Italia è ormai al punto di rottura. In qualunque modo, non c'è più verso di uscirne se non a un prezzo spaventoso. Possibili scenari:
  1. Napolitano decide che ormai la misura è colma e scioglie le camere - un atto dovuto ormai da troppo tempo, aggiungerei. Elezioni? Hah. E chi va su? Di nuovo il nano bastardo? Brrrr. L'opposizione? Quale opposizione? L'opposizione sono troppi galli nello stesso pollaio, tutti che si scannano a vicenda per poter comandare; e, oltre tutto, quando si tratta di fare davvero opposizione, sono bizzarramente assenti. Gli estremisti: Sega Lega Nord, i catto-talebani ultra integralisti, gente di merda del genere? Forse riescono addirittura a essere peggio del nano bastardo, anche se ciò sembra impossibile. Grillini e IDV? Per carità, consegneremmo l'Italia a una schiatta di iperpolemici nullafacenti buoni solo a criticare gli altri senza costrutto. Quindi, a chi consegneremmo l'Italia in caso di elezioni? Non c'è trippa per gatti, gente.
  2. La gente decide che ormai la misura è colma e scatena una rivoluzione. Già. Come se fosse possibile crederci. Gli italiani sono un popolo di ignavi, individualisti e qualunquisti; finché il proprio orticello è ben curato, chi se ne sbatte della politica, chi se ne fotte di quello che fanno gli altri. Altrimenti, avremmo già buttato giù Craxi prima che il suo pupillo, il nano bastardo, avesse la possibilità di farsi avanti. Ma, anche in caso gli italiani si dessero una sveglia, sono sempre individualisti e qualunquisti, e una rivoluzione finirebbe per lanciare l'Italia nell'anarchia più totale.
  3. Il resto del mondo decide che ormai la misura è colma e ci muove guerra. Scenario più che probabile. Al nuovo governo libico non va giù che il nano bastardo abbia baciato le mani a quello stronzo di Gheddafi, e l'intera politica italiana non va giù al resto d'Europa. Siamo quindi destinati a diventare un'estensione della Libia? O una provincia della Francia? In ogni caso, se scoppia una guerra la perderemo e non avremo più un'identità nazionale.
A questi scenari apocalittici se ne aggiunge un altro, cioè: non succede una pippa, tutto continua come prima. Il che, forse, sarebbe il peggior scenario possibile.

lunedì 18 aprile 2011

Domandina facile facile

Come fa un capo di governo a continuare a diffamare due dei tre poteri dello Stato (il Parlamento, in questo caso nella figura del Presidente della Camera, e la magistratura) restando impunito? Possibile che questi due poteri non abbiano le palle per chiedergli di renderne conto? In qualunque altro paese, un personaggio del genere sarebbe stato destituito, in maniera del tutto automatica, e magari processato per alto tradimento. Meditate, italiani!

martedì 12 aprile 2011

Italiani, svegliatevi, che dovete prendere il sonnifero!

La sparata del nano bastardo relativamente a quella zoccola per via della quale è finito a processo:
"Le ho dato dei soldi per evitare che si prostituisse."
Cioè, fatemi capire. Ha dato dei soldi a Mills per sottrarlo alla corruzione? Ha pagato i mutui delle case di parecchi parlamentari per evitare che si facessero comprare? (Già, magari dalla concorrenza...) Come se qualcuno desse droga a un tossico per impedirgli di andare dai pusher! Caro nano bastardo, quello specchio è sempre più liscio; nemmeno un geco riuscirebbe ad arrampicarvisi, ormai.