giovedì 13 giugno 2013

Continuano a perdere i pezzi

Sì, sempre i grUllini.
Adesso tocca ad Adele Gambaro. Espulsa dall'insetto sbroccomane per aver, semplicemente, posto il dito su quella che è la piaga del movimento 5 randellate sulla schiena, cioè l'insetto medesimo.
Sbrokkman sta perdendo i pezzi per strada. Quello che lo fa più sbroccare, però, è il fatto che tutti questi ex-grUllini che se ne vanno, per volontà loro o per espulsione, andranno a ingrossare le file dei partiti che lui odia visceralmente, cioè tutti gli altri. Quelli che non vorranno morire come seguaci del coso confluiranno molto probabilmente nel partito tafazzista; ma per sbrokkman uno vale l'altro, cioè tutti zero. E' questo il problema, per il vecchio insetto: voleva sfasciare la politica italiana, e invece sta consolidando la formazione di una nuova maggioranza che non dipenda dalle "larghe intese" (pronuncia: "inciucio"), riuscendo nel frattempo a sfasciare soltanto sé stesso. Non la vedo rosea per lo sbroccomane, e a questo punto mi unisco al coro di quelli che lo vorrebbero fuori dalle palle nel più breve tempo possibile. Qualcuno che riesce a risvegliare dal coma farmacologico il criceto che ha nel cranio, nel movimento 5 calci nelle palle, c'è, e adesso si sono stufati della politica dell'insetto riassumibile nell'assunto "uno vale uno, tutti gli altri son nessuno" e cominciano a lasciarlo remare da solo nel mare di merda.

Nessun commento: