martedì 20 agosto 2013

Ambarabaccicciccoccò, lo salveranno oppure no?

I franchi tiratori del partito tafazzista salveranno il coso in aula? Avranno il coraggio (quello che deriva dalla segretezza del voto: comodo lanciare la pietra e nascondere la mano, così) di infrangere brutalmente la legge, andando contro una sentenza di massimo grado - cioè, inappellabile - per salvare quel culo flaccido? I famosi centouno (che magari sono un po' diminuiti, ma vai a saperlo, questo) opereranno ancora spinti dal timore di perdere la loro sacra poltrona in caso di elezioni anticipate? Oppure si metteranno una mano sulla coscienza (è pulita, la loro: è nuova di pacca, mai tirata fuori dalla sua confezione) e faranno le cose in regola, senza infrazioni alla legge, confermando il virtuale - ma non meno doloroso - calcio nel flaccidume al coso?
Cioè, tutta questa serie di domande si riduce a un solo dubbio amletico: i centouno (ripeto: forse meno, ma non ho notizie certe) avranno il coraggio di voltare pagina rischiando il suicidio politico individuale, oppure saranno sempre i soliti vigliacchi e decreteranno il definitivo e irrevocabile suicidio del loro partito?
La soluzione sul prossimo fascicolo.

Nessun commento: