lunedì 9 settembre 2013

Siamo davvero una società al completo sbando

... e certi comportamenti ne sono una chiara e lampante dimostrazione.
L'Accademia Italiana del Galateo ha stilato una "top 8" dei comportamenti più idioti messi in atto dalla gente in estate, visto che questa si sta concludendo. Ditemi voi se non siete incappati in almeno un esemplare per ciascun tipo!

1) Quelli che girano perennemente con le calzature sbagliate. Stivaloni in piena estate, magari pure in spiaggia - o, caso opposto, gente che gira nelle strade cittadine con le infradito da spiaggia, ben poco adatte a percorrere tragitti lunghi. Poi ho anche visto (ma per fortuna sono moooolto più rari) obbrobri ben poco adatti a qualunque circostanza, come le famose infradito con le ghette, che magari hanno qualche nome tecnico che non conosco, ma che altro non sono che volgari sandaletti infradito con la parte superiore di un paio di stivali cucita alla bella meglio ad essi.
2) Gente che si piazza gli occhialoni da sole più tamarri, quelli che coprono il 60% della faccia, e non se li tolgono nemmeno a sera inoltrata. Parli con una persona che speri di riconoscere dalla voce, sai, fa tanto figo indossare perennemente quegli occhialoni che neanche Sandra Mondaini.
3) Quelli che pubblicano a nastro fotografie di tutto quello che fanno su Faccialibro: ogni piatto che mangiano, ogni cagata che fanno, ogni momento il paesaggio della spiaggia coi loro wurstel con le loro gambe coi loro wurstel in primo piano... ebbasta!
4) Quelle che vanno alla festa in spiaggia di sera... col vestito da sera e i tacchi a spillo da 15. Già non sono in grado di portare quella tenuta a una vera festa di gala; già sembrano delle papere in lustrini che ciancicano sui trampoli. In spiaggia proprio no, eh. A una festa in spiaggia, pure di sera, ci si va col costume da bagno e le ciabattine da spiaggia, ecché. (Vale anche per gli uomini: a loro credito, però, va detto che gli ometti che vanno in spiaggia in ghingheri sono più rari, e che le scarpe da uomo magari corrono il rischio di riempirsi di sabbia ma non di spaccarti le caviglie...)
5) Quelli che vanno perennemente in giro con canottiere attillatissime per mostrare orgogliosamente la loro pelle ricoperta fino all'ultimo millimetro quadro di tatuaggi. Già fanno schifo al cazzo con questo loro vizio di rovinarsi definitivamente la pelle; in più lo devono pure esibire al mondo intero. Quando poi accoppiano a questa tenuta gli orrendi leggins da uomo superano il limite del disgusto. Scusate se vi vomito addosso.
6) Quelli che a tutti i costi devono tornare a casa neri come il carbone per dimostrare agli amici che sono stati al mare ad abbronzarsi. A parte il fatto che una sovraesposizione ai raggi solari non fa precisamente bene alla pelle, sembrare arrostiti a puntino sulla graticola non fa apparire più belli.
7) Quelli che si portano in spiaggia quintalate di giornaletti scandalistici e passano le giornate a fare spettegulesss sui VIP. Sappiate che al resto della gente di chi ha cornificato chi con chi altro non gliene scatafotte una beata fava; portatevi piuttosto un buon libro, o un Kindle zeppo di buoni libri.
8) I tecnomaniaci ossessivo-compulsivi (il che si riallaccia, in parte, al punto 3). C'hanno lo smortofono o il tavolettadicesso ultimo modello e stanno perennemente lì a messaggiare, a connettersi al web, pivariva, anche quando sono a cena o al bar con gli amici. C'hanno la macchina fotografica uscita ieri mattina e devono continuamente fotografare questo e quello, fermando la gente perché ah, non si può mica rinunciare a fotografare il partner sotto quell'arco o lì per la strada.

L'AIG si è fermata a otto categorie. Ma ce ne sarebbero ancora a gogò, a dimostrare che, veramente, se ci facessimo da parte e lasciassimo la nicchia ecologica più elevata a qualche altra specie, faremmo un favore all'Universo.

Nessun commento: