mercoledì 2 ottobre 2013

L'Italia perde in ogni caso

Comunque vada con la questione "fiducia", l'Italia è fottuta, a meno che non avvenga la catastrofe di cui parlavo nel post precedente. Opzioni:
a) Il coso, spinto dalla paura estrema che i suoi scagnozzi si mettano a ragionare con la propria testa e gli facciano le scarpe, all'ultimo momento coopta i suoi (ancora per poco) fedeli e fa loro votare compatti la fiducia;
b) Oppure va avanti a muso duro e non la vota, riuscendo a tenere compatti i suoi al fine di farla saltare;
c) Oppure, ancora, gli scagnozzi in via di autodeterminazione danno la fiducia contro il volere del capo, tenendo in piedi tutta la baracca.
Se si verificassero le opzioni a) e b), siamo di nuovo punto e a capo, col coso a determinare la politica dell'Italia per il proprio esclusivo tornaconto; nel caso dell'opzione c), forse si riesce a mettere il coso in un angolo, però si tornerebbe al paciugo mostruoso dell'Italia in mano alla rinata DC, ma con politici che non sono minimamente dotati della classe dei loro predecessori; cioè, sarebbe una DC coi vizi di piddì-più-o-meno-elle e senza nessuno dei pregi del passato. In qualunque caso, siamo sempre noi ad averla nel culo.
Torno a ribadire: spero proprio che ci commissarino i francesi, se mai si arriverà al commissariamento dell'Italia da parte dell'Europa.

Aggiornamento dell'ultimo minuto
Ha vinto l'opzione c). Traetene le dovute conclusioni.

Riaggiornamento
Come non detto. Questi colpi di scena mi stanno tirando scemo. L'opzione è la a). Siamo ancora sempre in mano al coso.
(Ma puttana di quella bastarda. Nessuno vende bombe di seconda mano?)

2 commenti:

Bastian Cuntrari ha detto...

"Ma puttana di quella bastarda. Nessuno vende bombe di seconda mano?

Le ho cercate anch'io su PortaPortese e si Subito.it: sono esaurite... come noi...

Dumdumderum ha detto...

'Azz! Anche lì sono esaurite? Grrrrrr.