giovedì 7 novembre 2013

Dopo Mr. Bean, ecco a voi Mr. Turnip(*)

Il buon sandro bondi (anche lui ha perso le maiuscole per strada) afferma senza mezzi termini che il "partito" di cui fa parte non ha mai costruito nulla di umanamente e politicamente solido o autentico, e che senza il coso loro (tutti i membri del "partito", ovviamente) sarebbero stati niente più che delle rape.
Ma anche con il coso siete delle rape, caro Mr. Turnip. Siete nati rape, avete vissuto da rape, e finirete come le rape - nella zuppa, o in una bella frittura. Chi se non una rapa avrebbe accettato di far parte di un "partito" costruito intorno a una singola persona? Chi se non una rapa avrebbe accettato di farsi vent'anni di figure di merda internazionali? Chi se non una rapa avrebbe difeso a spada tratta per vent'anni non i propri interessi, ma quelli di un riconosciuto signore e padrone annullatore di volontà altrui? Chi se non una rapa avrebbe accettato per vent'anni di svendere a prezzo scontato la propria dignità solo perché il signore e padrone va coccolato e vezzeggiato? Chi se non una rapa avrebbe accettato di vedere i propri stessi familiari e amici finire nel baratro della povertà più nera a causa delle azioni scellerate di un singolo individuo volte soltanto a salvargli le chiappe da guai giudiziari? Quando finirete bolliti o fritti, non sarà mai un minuto troppo presto. L'unico problema è che con la vostra mancanza di dignit il vostro leccaculismo avete mandato l'intera Italia a farsi bollire o friggere. La vostra assoluta mancanza di spina dorsale, fegato e palle (tutto assieme) ha segnato la definitiva e irrevocabile condanna per il paese. Pensaci, Mr. Turnip: i veri distruttori dell'Italia siete voi.

(*) Se gli ostrog i babilo insomma quelli là hanno il signor Fagiolo, noi abbiamo il signor Rapa.

2 commenti:

cristiana2011-2 ha detto...

Fritte non me le vedo le rape, troppo acquose, spruzzerebbero da tutte le parti; ma bollite e poi schiacciate e fatte a purè, dovrebbe essere la morte loro.
Cristiana

Dumdumderum ha detto...

Puré di sandro bondi? Uah. Magari possiamo metterlo sott'aceto, però.