giovedì 12 dicembre 2013

Il movimento dei jaguaroni


Questo tipo che arriva beatamente in Jaguar altri non è che Danilo Calvani, leader del movimento dei forconi.
Cioè: un movimento che afferma di essere costituito di morti di fame presenta un leader che arriva in Jaguar? Mica una vecchia Daewoo Matiz scassatissima: un berlinone che costa quello che un operaio guadagna in 10 anni.
E poi vogliono mettere in piedi delle "rivoluzioni" dove gli unici ad essere colpiti sono i veri poveracci? Ma se devo incazzarmi a bestia e prendermela con qualcuno, i primi a farne le spese saranno i forcjaguaroni!

2 commenti:

nonno enio ha detto...

Il movimento dei forconi è una cosa seria e questo signore non rappresenta nessuno. Non sono quattro gatti, è l'intera Italia onesta che in varie forme ribolle ! L'aria si stà scaldando ed è un bene. Certo, con questo non voglio incitare a disordii ma a manifestazioni convinte, serie e decise, si !

Dumdumderum ha detto...

Permettimi di dissentire. Il movimento dei forconi non rappresenta me, te o qualunque altro della fascia bassa della società. Prima di tutto sono sponsorizzati da organizzazioni neonazi, come cazzapound o altri del genere. Seconda cosa: un movimento che colpisce solo ed esclusivamente questa Italia onesta che citi non è un movimento rivoluzionario, solo un'accozzaglia di facinorosi, e se questa Italia onesta dovrà prendersela con qualcuno per i disagi subiti, quel qualcuno saranno i forconi, non i politici. Manifestazioni pacifiche a larga partecipazione andrebbero bene; quattro gatti spelacchiati che vanno in giro a) a colpire i poveracci perché sono troppo codardi per colpire ad alto livello, e b) affermano di essere dei poveracci e poi girano con Jaguar, Mercedes e Porsche, no, non vanno proprio bene, sono solo una manica di stronzi.