giovedì 5 dicembre 2013

Il Porcellum allo spiedo

... e l'Italia nella cacca più totale.
Considerazioni varie sulle conseguenze di tutto ciò:
- Visto che le sentenze di incostituzionalità sono retroattive, ciò vuol dire non solo che al momento attuale siamo governati da una banda di fuorilegge, ma che lo siamo dalla fine del 2005 (data di approvazione del Porcellum). Questo implica che tutte, e intendo proprio tutte, le leggi approvate da allora in poi sono incostituzionali. Tutte, nessuna esclusa. Quindi bisogna ritornare forzatamente alla situazione legale del 2005, cancellando con un colpo di spugna ben otto anni di legislazione. (Lo faranno? Tsè, 'sta cippa.)
- Oltre al governo e al parlamento, anche il presidente della repubblica (minuscole d'obbligo) era già fuorilegge nel 2008, ed è stato riconfermato da un parlamento fuorilegge; quindi, a tutti gli effetti, l'Italia al monento non ha un presidente. (Si dimetterà? Tsè: due cippe.)
- Si ritornerà a votare, udite udite, col proporzionale. Proporzionale? Sì, proporzionale! Cioè, si tornerà ai bei vecchi tempi del famigerato pentapartito, quando, gira e rigira, in qualunque modo votasse la gente, erano poi sempre loro a governare - e perché, forse che adesso la situazione è differente? In pratica, plus ça change, plus c'est la même chose.
- A chi giova questo macello? Visto e considerato che il presidente, il parlamento e il governo sono fuorilegge, ogni golpista della domenica si sentirà autorizzato a "prendere in mano la situazione", con risultati ovviamente disastrosi: dalla padella saltiamo la brace e finiamo dritti all'Inferno.
Adesso i presupposti per una vera rivoluzione (non quella dei golpisti della domenica, giustappunto) ci sarebbero tutti.
(Rivoluzione? In Italia? Fuori dai blog niente si muove, e noi blogger stiamo soltanto facendo un mucchio di chiacchiere da bar e niente più: siamo troppo pochi e nessuno ci caga di striscio.)

2 commenti:

cristiana2011-2 ha detto...

Hai ragione, dovremmo fondare il Partito dei Blog, tanto uno più uno meno... A uno 0,1 come Rifondazione
potremmo arrivarci.
Stupendo il titolo del post.
Cristiana

Dumdumderum ha detto...

Già, già; saremmo comunque sotto sbarramento. (Ma esiste ancora Rifondazione?????)
Sia come sia: i tempi di cottura della Corte Costituzionale sono luuuuuunghi per quello che fa comodo a qualcuno: ci hanno messo ben otto anni a cucinare il maiale...