venerdì 14 febbraio 2014

Proprio come pensavo

Insomma, i media ci hanno talmente martellato sopra che alla fine sono riusciti a piantare il chiodo. Perché Mr. Rottamètor altro non è se non un "leader" (virgolettato d'obbligo) mediatico. Per quanto il nullafacente Letta meritasse di fare la fine del topo, il partito tafazzista con la mossa di mettere Mr. Rottamètor al suo posto si è dato l'ennesima, e stavolta forse decisiva, tafazzata sui gingilletti. Complimenti, cari tafazzisti: avete per l'ennesima volta lasciato il paese in mani sbagliate, quelle che l'hanno distrutto oltre ogni rimedio. Questa volta, però, nel baratro ci finite pure voi: dubito fortemente che riusciate a trovare ancora il modo di galleggiare. E a noi non resta che sperare nell'arrivo tempestivo della Nera Signora a sistemare anche quell'altro guaio una volta per tutte.

Nessun commento: