mercoledì 26 febbraio 2014

Su me stesso e sugli sputasentenze (da bar o da web)

Me lo sento chiedere spesso, quindi devo ribadire il concetto per l'ennesima volta (con enne che tende asintoticamente a infinito).
"Ma visto che tu sei il più furbo di tutti e che tiri mazzate sui politici, perché non ti dai alla politica?"
Semplice: perché non è il mio mestiere.
Specifichiamo.
Sei un tizio qualunque (non un medico, per intenderci) e scopri che tuo figlio ha l'appendicite; cosa fai: lo operi tu? Oppure lasci che se ne occupi un chirurgo con tanto di laurea in medicina, master in chirurgia e - magari, così per dire - qualche annetto di esperienza?
Oppure: sei un altro tizio qualunque (non un meccanico) e senti che il motore della tua auto batte in testa in modo chiaramente avvertibile; cosa fai: te l'aggiusti da solo? Oppure la porti dal tuo meccanico di fiducia, che ha l'officina da 20 anni e che ti sa smontare e rimontare un motore ad occhi chiusi?
E potrei andare avanti per un millennio a citare mestieri e professioni e a chiedere a chi non è di quel mestiere o professione se sarebbe disposto a fare da sé in casi richiedenti proprio quel genere di competenze.
Io tiro mazzate perché sono uno spirito polemico per natura, non perché sono più furbo di qualcun altro; ma la politica non è il mio mestiere. Sarei dispostissimo a fornire tutto il supporto in mio potere - che non è molto, lo ammetto, ma tante gocce potrebbero riempire un oceano - a chiunque mi dimostrasse di avere le palle da politico (cioè, al momento, nessuno di quelli che occupano una qualsivoglia poltrona politica, a qualsiasi livello); tuttavia so perfettamente di non averle io, le palle da politico; ho quelle che girano all'impazzata, ma non sono del tipo giusto. Quindi, agli sputasentenze che mi fanno domande come quella riportata sopra, un chiaro messaggio: siete dei politici con le palle, al di là dei dubbi che io possa nutrire su di voi? E allora candidatevi! Magari, se mi dimostrate coi fatti che quello è il vostro mestiere, potrete anche avere il mio voto!

Nessun commento: