venerdì 13 giugno 2014

Le purghe del Bomba

... finiranno per ritorcerglisi contro.
Forte del "suo" 41% alle europee (ribadisco: alle europee) adesso fa i porci comodi che vuole, senza contare che:
- le europee sono europee, non le politiche italiane;
- i voti non li ha presi lui, ma il suo partito, e comunque sempre ribadendo il punto precedente.
Sulla base di cosa, allora, si permette di epurare in perfetto stile tra mussoliniano e staliniano chi non la pensa come lui? Come può azzardarsi a espellere Mineo (che mi sta sulle palle; ma ritengo abbia il diritto di tutti quanti di esprimere la sua opinione) dalla commissione affari costituzionali? Come può parlare di "gioco di squadra" quando vieta ogni forma di dissenso nel suo gruppo? Adesso altri parlamentari si autosospendono per solidarietà; quando verrà il momento buono di votare "riforme" come la porcomaialata sul senato, lo manderanno sotto.
Eh, già, caro Bomba: il viaggio in Cina ti ha fatto veramente male. Quei metodi cominciano a stare stretti ai cinesi, figurarsi in Italia.

Nessun commento: