lunedì 8 settembre 2014

Due figure di merda al prezzo di una

Dunque, fase 1: farsi un "selfie" con una bellissima aria da pesce morto e pubblicarlo sul Cinguettatore Folle. Fase 2: rimuovere quell'obbrobrio dopo due minuti, senza rendersi minimamente conto che il web, almeno a breve termine, non dimentica un bel tubo di niente.
Aggiungi l'essere un Very Idiot Pirla al tutto: doppia figura di merda a prezzo scontato, servita su un vassoio d'argento.
No, prima che me lo chiediate: il "selfie" del Bomba sta già circolando da mo' in giro per il web, e non intendo riproporlo qui, anche perché la sua faccia di cazzo sul mio blog non ce la voglio proprio. Se volete farvi del male da soli, cercatevelo da voi. Il Bomba fa notizia a combinare una vaccata del genere solo perché è un Very Idiot Pirla, ma tutto ciò altro non è che parte del tecno-rincoglionimento generale, quello che spinge la gente a pubblicare di tutto di più ritenendo - a torto marcio - che siano tra quelle cose destinate solo agli amici. Ma tutto ciò che finisce su web è pubblico, che lo si voglia o no; mettere un obbrobrio del genere su un sòscial nètuorc equivale non a farlo vedere agli amici, ma ad esibirlo annunciandolo con urla al megafono in una piazza affollata sperando che siano solo gli amici a girarsi a vedere. In più, cercare di tornare sui propri passi dopo essersi resi conto che si sono girati a vedere anche i perfetti sconosciuti non fa che peggiorare la situazione. L'unica cura per il tecno-rincoglionimento sarebbe quel collasso tecnologico che ci catapulti all'istante al livello degli anni 70, e che ormai sto auspicando con tutte le mie forze benché il mio lavoro sia in campo tecnologico: a mali estremi, estremi rimedi, e se dobbiamo salvare l'umanità azzerando di botto quarant'anni di progresso spropositato, ebbene, così sia.

Nessun commento: