martedì 25 novembre 2014

Il natale(*) quando arriva arriva

... però che ci siano già esposti addobbi a gogò, che i negozi pompino già a manetta con "offerte" natalizie tali solo di nome, che i cretinetti di turno appendano già i loro pacchianissimi babbi natale arrampicatori alle ringhiere dei balconi, che la gente auguri già "buon natale", francamente a più di un mese di distanza è un po' troppo. Aspettate almeno l'8 dicembre, eccheccazzo!

(*) La minuscola è voluta: il consumismo a stecca ci ha rovinato anche questa festa

3 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Ne abusano e fanno perdere al Natale la magia di un periodo un po' speciale, specialmente per i piccoli.
Cri

fata confetto ha detto...

Concordo pienamente.
Quei babbinatali impiccati sono orrendi, la smania consumistica ha distrutto
la spiritualità e la poesia di una festa meravigliosa, qualunque sia il messaggio che se ne trae.
Io preparo da sempre albero e presepe dopo S.Lucia e non festeggio fino a quando non ci siamo arrivati.
Fata C

Dumdumderum ha detto...

Il problema è che i principali colpevoli di questa rovina consumistica sono proprio... i consumatori! Dovremmo piantarla lì tutti quanti di farci intortare dal massiccio martellamento pubblicitario mediatico e cominciare a pensare con le nostre teste. Ovviamente sto parlando in generale; io ormai è da mo' che ho smesso anche solo di guardare con la coda dell'occhio manifesti, spot e banner pubblicitari (anzi, per questi ultimi, sui miei browser è sempre presente l'adblocker).