martedì 17 febbraio 2015

Qualcuno dia uno stop ai guerrafondai!

Per quanto sia assolutamente convinto che quei fetenti disumani di terroristi vadano spazzati via dalla faccia dell'Universo, senza se e senza ma - unico caso in cui mi trovo a relegare in secondo piano la mia natura fondamentalmente pacifica da "vivi e lascia vivere" - sono anche dell'idea che l'Italia non possa, in questo momento, affrontare una guerra, per svariati motivi. Primo, non abbiamo i mezzi, e se c'imbarchiamo in una guerra ci fanno un Qlo grande come uno stato. Secondo: vogliamo davvero andarci a cacciare in territori dove ancora non hanno digerito i nostri crimini di guerra? Quindi, qualcuno ficchi un po' di buon senso (a martellate) dritto nel cranio a quel pirla di gentiloni (minuscola d'obbligo) e ad altri guerrafondai come lui. L'Italia non ha bisogno di unire danni fisici alle figure di merda internazionali che si fa mediamente due volte al minuto.
(Sembra che per il momento stia prevalendo la cautela - ma solo perché qualcuno s'è cagato sotto, mica perché abbiano un briciolo di buon senso. Appena il Bomba si sarà ringalluzzito abbastanza, questa cautela verrà gettata alle ortiche e andremo a pigliarci un brodo davvero molto bollente.)

Nessun commento: