mercoledì 18 marzo 2015

Le carezze ai corrotti

Non si deve lamentare, il Bomba, quando qualche magistrato accusa lo stato di accarezzare i corrotti e bastonare magistrati, vecchi, giovani, lavoratori dipendenti. No, proprio no, quando il "governo" (perfino con le virgolette suona come una bestemmia, qui da noi) ha nei ranghi alti - un ministro! - dei corrotti all'ennesima potenza, quando fa di tutto di più per riuscire a riabilitare un criminale marcio fino al midollo, quando non solo tollera, ma addirittura incoraggia un inquisito a partecipare alle prendiperilcularie come candidato a presidente regionale. Eccetera: altrimenti vado avanti fino al 2060 a elencare casi di corruzione. Intanto: i vecchi si trovano con le pensioni diminuite; i giovani non trovano lavoro se non come precari ipersottopagati che possono essere sbattuti in mezzo alla strada a volontà; i lavoratori dipendenti (intortati dalla favoletta degli 80 euro che hanno già visto svanire in aumenti delle tasse e delle tariffe dei servizi) non godono più di alcuna tutela; e in più, la sanità funziona sempre peggio, l'istruzione è diventata una cosa da ricchi, i nostri beni culturali stanno andando a scatafascio, i trasporti funzionano meglio nel terzo mondo, e fra un po' ci toccherà di pagare anche per l'aria che respiriamo. No, non si azzardi a lamentarsi, il Bomba, se si prende (anche letteralmente) pesci in faccia da qualcuno.

2 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Non c'è niente e nessuno che non sia infetto e voler smentire il magistrato, è anche da pirla.
Cri

Dumdumderum ha detto...

@Cristiana
Da pirla, e pure da presa per il Qlo nei confronti della gente.