martedì 28 aprile 2015

Il Bombellum e l'ipocrisia dei sedicenti contrari

Chiaro come il sole che queste "minoranze" del partito tafazzista sono tali solo di nome. Bla bla bla, il Bombellum (no, mi rifiuto di legare il nome di quella porcata all'Italia come ha fatto il Bomba: lo lego a lui e basta) fa schifo, non voteremo mai il Bombellum, cimpa, limpa, rava & fava. E ora cosa ti vanno ad annunciare? Che non voteranno assolutamente contro, no, non sia mai detto che loro hanno votato contro per affossarlo. Ipocriti, dal primo all'ultimo - salvo UN dissidente cronico, UNO di numero, che però non è ancora riuscito a raccogliere il coraggio per andarsene da quel covo di pettegole. Così il Bomba ha la strada spianata per far passare 'sta minchiata pure alla camera.
Oh, be', che crepi il Bomba con tutto il suo partito di ipocriti leccaculo. Come ho già detto, aspetteremo il Bombellum alla prova del referendum confermativo; lì il Bomba si renderà conto che può intortare a tempo indefinito i suoi scagnozzi, ma non potrà continuare a intortare a lungo l'intera popolazione.

2 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Ben detto Dum. Spero che si vada alle urne, forse non cambierà molto, ma un tempo di sedimentazione non può che essere utile.
Cristiana

Dumdumderum ha detto...

@Cristiana
La gente non è affatto contenta del Bombellum; e dato che un referendum confermativo su modifiche alla Costituzione non richiede un quorum penso proprio che le cose cambieranno se andiamo a votare. Ribadisco: alla maniera di Confucio, sono seduto sul famoso fiume ad aspettare di veder passare il cadavere del Bomba con tutte le sue stronzate.