mercoledì 13 maggio 2015

La pràivasi(*) e Internet 2.palle

Mi fanno ridere quelle persone che passano le giornate a pubblicare l'inverosimile sulle socialmerde, dal momento in cui si svegliano (e ti dicono per filo e per segno con che piede sono scesi dal letto) al momento in cui vanno a dormire, e praticamente ogni ventidue secondi e mezzo aggiornano il loro status dicendoti cosa stanno mangiando (con tanto di foto orrenda), o che stanno andando a gabinetto, o che ne stanno uscendo (dicendoti pure se lo stronzo era duro o molle), o che stanno per entrare in quel tal posto, o che ci sono entrati, e poi giù di selfie (arrrgh!) sfocati o sottoesposti per comunicare che hanno fatto questo e quell'altro, e via così. Mi fanno ridere soprattutto perché poi sono le stesse persone che ci tengono, ma tengonotengonotengono, alla loro pràivasi, al punto di circondare le loro case di altissime siepi, di fare le facce offese quando il comune dove vivono mette le videocamere per la sorveglianza, di incazzarsi quando hanno anche solo il minimo sospetto che qualcuno li stia spiando - e per loro il vicino di casa che guarda caso fa gli stessi orari al lavoro è già uno spione. Le stesse persone che s'indignano perché i merrrrregani spiano il mondo, e bli, blo e bla. Questa è la concezione (coerente nella sua incoerenza) di pràivasi nell'epoca di Internet 2.palle.

(*) Italianizzazione voluta (ovviamente)

5 commenti:

cristiana2011 ha detto...

E sfoggiare SUV principeschi e capi di Prada, non intacca la 'oràivasi', .
Cristiana

Dumdumderum ha detto...

@Cristiana
Quelli sono beni "ostentabili", ci mancherebbe. Devono farsi vedere più ricchi di quello che sono. Però, sempre in nome di quella pràivasi farlocca, il SUV demmerda se lo prendono coi vetri oscurati: sia mai che qualcuno ci guardi dentro.

@enio ha detto...

fessi si nasce mica lo si diventa, di privacy sul web non ce n'è neanche un poco... tutto va bene fin quando incameri amici in facebucchino, ma poi ?

carla family ha detto...

Sono convinta che sia una patologia la loro.
Ci vuole un buon medico, che dici?

Dumdumderum ha detto...

@@enio
Appunto: vedi la coerenza di questa gente.

@carla
Ho paura che con certa gente anche lo psichiatra più bravo sarebbe costretto a gettare la spugna prima di dar di matto lui stesso.