mercoledì 19 agosto 2015

Marte a motore

Il 27 agosto Marte raggiungerà la distanza minima dalla Terra, cioè circa 55 milioni di chilometri. In questo periodo il pianeta rosso è visibile a occhio nudo, se si sa dove cercare nel cielo: è un puntino più luminoso delle stelle.
Ciò detto: come tutti gli anni durante la congiunzione, torna a circolare la classica bufala che ormai dal 2003 ci sta tritando i gingilletti: "... sarà grande come la Luna".
Ah, sì?
Facciamo un paio di calcoli della serva. Marte, come dimensioni reali, è poco più grande della Luna. Per apparire, visto dalla Terra, della stessa grandezza apparente (ribadisco: apparente) della Luna stessa, dovrebbe avvicinarsi a qualcosa come 500.000 chilometri, no? E invece la distanza minima è di circa 55 milioni di chilometri, cioè più di 100 volte quella stimata. A quella distanza, per vederlo grande come la Luna bisogna puntarlo con un buon telescopio, altro che occhio nudo! Naaa: i miei compatrioti non sono ancora riusciti a mettere un motore a Marte e spostarlo così vicino alla Terra, altrimenti sarei già riuscito a tornarci...

4 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Bentornato, Dum, tu e le tue mazzate.
Cristiana

Dumdumderum ha detto...

@Cristiana
Già: finito le vacanze. Grazie, in ogni caso.

nonno enio ha detto...

sarebbe ora di incominciare a pensare a delle VACANZE sul pianeta rosso

Dumdumderum ha detto...

@nonno enio
Vacanze? Turismo selvaggio? Cartacce lasciate in giro, per non parlare di altri rifiuti? Naaaa. Niente vacanze su Marte.