venerdì 30 ottobre 2015

To', un altro ottimista a stecca

Il presidente della repubblica delle banane si è fatto finalmente vivo - cioè, più o meno; secondo me era un ologramma... Comunque, ha detto, testualmente: "L'Italia è quasi fuori dalla crisi".
Bravo, ora tornatene pure nel tuo loculo a sognare il paradiso. Quel "quasi" è quello di uno stato che a livello mondiale è caduto molto in basso, come potenza economica, ma ha il terzo debito pubblico sempre a livello mondiale. È quello di uno stato che pur di leccare il culo all'impero crucco riduce i suoi stessi abitanti a barboni perenni. È quello di uno stato che dalla crisi non si risolleverà mai senza un intervento esterno, tipo un nuovo piano Marshall, e anche lì il rimedio sarà soltanto temporaneo. Caro presidente (?), torna pure a contemplare le tue rosee fantasie; qui non abbiamo bisogno dell'ennesimo ottimista a stecca che cerca di alimentare false speranze.

mercoledì 28 ottobre 2015

Cervelli al barbecue

E vabbe', "cervelli" è una parola grossa, riferita al popolo italiota boccalone - però, è questo che è successo dopo la malaugurata pubblicazione di quel rapporto dell'OMS su carni rosse e insaccati. Malaugurata perché i nostri organi di stUmpa l'hanno preso per il verso più sbagliato possibile, causando una marea di allarmismo inutile nel boccalonume di cui parlavo.
Insomma, il rapporto dell'OMS, basato, per loro stessa ammissione, unicamente su prove indiziarie, indica un potenziale lieve aumento relativo (ripeto: relativo) di rischio di cancro in caso di abuso (abuso, abuso, ABUSO!!!!!) di carni rosse lavorate. Roba che, leggendo quel rapporto, fa ridere i polli. Ma è bastato quello ai nostri organi di stUmpa - tutti quanti, a partire dalla famosa agenzia ANSIA (la I è dovuta; le maiuscole servono solo per far capire di chi sto parlando, perché non le meriterebbe) dalla quale tutti gli altri hanno fatto il più becero copia & incula - per demonizzare di botto una parte millenaria della nostra alimentazione.
Ma si sono bevuti il neurone solitario o cosa?
Nella normale alimentazione di tutti i giorni quel rischio è assolutamente irrisorio. Ci sono tante cose che il cancro lo fanno venire con assai più sicurezza:
- basta fumarsi una sola sigaretta al giorno per aumentare il rischio di beccarsi un cancro ai polmoni almeno mille volte di più rispetto al rischio di tumori causato dalle carni rosse lavorate; non parliamo poi di chi se ne fuma uno, due, dieci pacchetti al giorno, provocando lo stesso rischio di cancro ai polmoni anche nei non fumatori che ha intorno (fumo passivo: ricorda qualcosa?); ma gli organi di stUmpa nulla dicono sui fumatori;
- cinque minuti di passeggiata lungo una strada ad alto traffico equivalgono a fumarsi un pacchetto di sigarette - e parlo delle città definite pulite; andate a farvi un giro a Pechino senza la maschera antigas e poi, se siete ancora vivi, mi esporrete le vostre considerazioni; ma gli organi di stUmpa non parlano affatto dello smog;
- state a cuocervi tutta la giornata al sole senza adeguate protezioni e, se la vostra pelle è chiara, il melanoma è assicurato; ma nessun organo di stUmpa mette in guardia i fanatici della tintarella dai pericoli di esposizione ai raggi ultravioletti emessi dal sole;
- c'è ancora troppo amianto in giro, troppe coperture in eternit ancora bellamente posizionate su capannoni se non addirittura su abitazioni civili, nonostante troppa gente sia morta di cancro a causa sua; ma, a parte quei pochi scandali tutti finiti a tarallucci e vino, gli organi di stUmpa hanno completamente dimenticato la faccenda;
- devo andare avanti?
Insomma, con tutto ciò che di cancerogeno esiste al mondo, i nostri organi di stUmpa vanno a piazzare le carni rosse lavorate addirittura su un livello di rischio più alto rispetto a quanto ho citato? Ma si facciano furbi, a partire dall'ANSIA, che mi sembra scaduta al livello di adnkornutos, ultimamente. Gente, fatevi pure la vostra sacrosanta grigliata, quando ne avete voglia, oppure mangiatevi pure il vostro hot dog (cane caldo? Aaargh!) o il panino al salame, o le lasagne al ragù, o qualunque altra cosa abbiate mangiato finora, senza farvi troppi segoni mentali; lasciate perdere gli organi di stUmpa, e beccatevi questa specie di sillogismo: a) le carni rosse lavorate favoriscono (sempre secondo gli organi di stUmpa) il cancro; b) il consumo di carni rosse lavorate è di molto aumentato negli ultimi decenni; c) la durata della vita negli ultimi decenni si è allungata; d) ne consegue che probabilmente il cancro siamo noi.

lunedì 26 ottobre 2015

La fuffa è nutriente?

La risposta è ovviamente no.
Io normalmente lascio i fuffari a cuocere nel loro brodo - però ogni tanto mi fanno veramente incazzare a manetta. Questo è uno dei casi.
Insomma, non me ne fregherebbe un tubo se adnkornutos (minuscole e storpiatura volute, naturalmente), cioè l'agenzia di stUmpa più fuffara che esista, va in giro a spacciare le sue favolette su Nibiru e altre stronzate megagalattiche per attirare i clic dei gonzi e incassare introiti a palate dagli sponsor; insomma, basta usare servizi come www.donotlink.com per accedere al loro sito e magari mettere in piedi un adblocker per frustrare i loro miseri tentativi truffaldini sul nascere. O, ancora meglio, lasciare perdere del tutto le "notizie" vomitate da adnkornutos - perché l'unico motivo per andare a leggere quella robaccia, a mio avviso, può soltanto essere l'intenso desiderio di percularli a stecca; altrimenti, meglio girare alla larga. Il grosso problema è che adnkornutos spaccia anche questo genere di porcherie infami (notare che ho seguito il mio stesso consiglio, utilizzando www.donotlink.com).
Cioè: "respirianesimo".
Insomma, che bisogno abbiamo di mangiare? Possiamo tranquillamente vivere di aria e di "energia cosmica". Cazzzzzzzpiterina, abbiamo appena risolto il problema della fame nel mondo e manco ce ne rendiamo conto! Urka balurka, tutti questi poveracci che non sanno come arrivare a fine mese senza tirare la cinghia si rassicurino: possono mettere da parte quei pochi soldini che prendono, tanto non hanno mica bisogno di cibo!
Ma vaffanculo, va'.
Una tale istigazione all'anoressia e al suicidio da parte di un'agenzia di stUmpa che ha il coraggio di definirsi la più seria che ci sia dovrebbe valere una bella denuncia, o no?
Adesso qualcuno mi chiederà perché questa mazzata è particolarmente violenta. Presto detto: l'altro ieri ho partecipato al funerale di una ragazza che conoscevo, la quale è finita nelle sgrinfie di un "sacro guru" di questa dottrina, un tizio che afferma di vivere da quindici anni senza una sola briciola di cibo (tsè). Questa tizia è durata otto giorni da quando ha smesso di mangiare. Otto giorni. Non quindici anni. Otto miseri schifosissimi giorni. Il che più o meno è il tempo medio che un essere umano impiega a morire d'inedia. Il "guru" in questione è stato denunciato dai parenti di questa ragazza - ma tanto ho già ampiamente parlato della "giustizia" che abbiamo qui da noi. E poi abbiamo un'agenzia di stUmpa che, repetita juvant, ha la faccia da Qlo di qualificarsi come la migliore al mondo e poi ti va a pubblicare "articoli" come quello citato senza un briciolo di verifica dei fatti, solo per attirare clic a gogò da parte di tutti i boccaloni che ci cascano con tutte le scarpe? Ma vaffanculo senza ritorno, va'! Truffa aggravata, circonvenzione d'incapaci (sì, multipla), istigazione al suicidio per inedia non sono che la punta dell'iceberg di tutti i capi d'accusa che andrebbero imputati ad adnkornutos.

venerdì 23 ottobre 2015

Benvenuti nel Far West

Adesso, il caso mediatico del momento è quello del pensionato che si è trovato un ladro in casa e gli ha sparato. Non entro nel merito di tutti i polemiconi che la vicenda ha scatenato, ma vorrei soltanto puntualizzare una cosa. In uno stato dove la legge protegge i criminali, dove (per rimanere "sul pezzo") per esempio un criminale pluripregiudicato e con svariati ordini di espulsione mai rispettati - sì, è quello che si è preso la pistolettata - si può permettere di gironzolare in libertà e di perpetrare ad infinitum i suoi crimini, dove le sue vittime non si sentono protette da una giustizia ipergarantista nei confronti dei criminali quanto tirannica nei confronti della brava gente, dove gli stessi "politici" che si fanno le leggi poi ritengono che vadano applicate solo agli altri, è mai possibile evitare che la gente esasperata arrivi a farsi giustizia con le proprie mani? Sia ben chiaro: io non approvo e non approverò mai questi metodi da Far West, dove la giustizia se la faceva chi era più bravo con la pistola; ma che scelte sono rimaste alla povera gente? Chiaramente questo pensionato ha commesso - nonostante tutto - un omicidio e dovrà scontarne le conseguenze, ma posso solo sperare che gli riconoscano tutte le attenuanti del caso visto che per pura fortuna non s'è trovato lui dal lato sbagliato di una pistola. Però, a questo si arriva, oltre che a causa della "giustizia" italiota, anche grazie alle iniziative bislacche di gente come gli Omini Verdi Xenofobi: uno a caso, che non cito perché non ho voglia di fargli pubblicità (e che inspiegabilmente riesce a ricoprire contemporaneamente le cariche di sindaco e di europirlamentare), che vorrebbe istituire un bonus per chi volesse comprarsi una pistola. Cioè, proprio Far West in pieno! Però il caro doppia-carica OVX non tiene conto del fatto che potrebbe toccare a lui trovarsi dal lato sbagliato di una pistola; e non sarebbe un ladro nemmeno italiano, ma uno dei suoi onesti concittadini che lui stesso ha provveduto ad armare.
(Basta, concludo qui: altrimenti mi verrebbe la tentazione di armarmi e sparare a qualcuno.)

venerdì 16 ottobre 2015

Il can(n)one in bolletta

E anche la pazienza della gente sta andando in bolletta.
L'ennesima stronzata del Bomba: far pagare il can(n)one della schifosissima rai a chiunque abbia un contatore dell'energia elettrica. Equazione chiara, no? Hai il contatore = hai il televisore. Così anche gente che non ha mai avuto e mai avrà il televisore si ritroverà cento euro in più all'anno sulla bolletta. E se per caso avesse intestato più di un contatore? Così paga n canoni, con n pari ai contatori intestati?
No, caro (nel senso di esoso) Bomba: non è così che si combatte l'evasione. Ci sarebbe soltanto una strada da seguire: trasformare la merdosissima rai in una pay-tv a tutti gli effetti, canali criptati, smartcard e tutto, così chi vuole vederla (ma chi vuole vederla ancora?) paga l'abbonamento. Intanto così ci si renderebbe pienamente conto quanto senso ha mantenere ancora in piedi un mostro ciucciasoldi come la fottutissima rai, col suo livello culturale sotto le suole delle scarpe; poi pagherebbe chi deve, non chi è semplicemente colpevole di esistere.

martedì 13 ottobre 2015

Specchietti per le allodole

Tanti mi hanno chiesto "Ma tu non hai qualcosa da aggiungere alla vicenda che sta tenendo banco su tutti i media?" (Vicenda a cui non voglio conferire un'importanza che non ha, e che quindi non citerò esplicitamente - a buon intenditor...)
Risposta: no. Quello che è successo è una cortina fumogena negli occhi della gente - e purtroppo ha avuto un successo fin troppo strepitoso: non c'è blogger - oltre alle testate di "informazione" - che non abbia da aggiungere i suoi due centesimi sulla faccenda. È soltanto successo che qualcuno ha pestato i calli a un gigante, marcio, corrotto e putrefatto fino al midollo, chiaro, ma sempre un gigante; questo gigante, semplicemente, ha calato il piede sul sorcio che osava pestargli i calli e l'ha miseramente spiaccicato lì. Punto. Io sto cercando il modo di tirare mazzate al gigante, non al sorcio, che di mazzate se n'è già prese a gogò anche da mucchi di persone che su quella vicenda non avrebbero titolo a esprimersi. Ergo: niente da dire a riguardo.
(Se non avete capito di quale vicenda parlo, tanto meglio. Ribadisco: è soltanto uno specchietto per le allodole.)

mercoledì 7 ottobre 2015

Ditemi se si può giustificare la pedofilia

Sta suscitando - giustamente - scalpore il caso di quel pretastro da strapazzo che ha avuto la bella faccia di merda di giustificare la pedofilia da parte di quella cricca di stronzi vestiti di nero. Ma io mi chiedo: come si fa a pensare che un bambino magari bisognoso di affetto vada seviziato? Non è quel tipo di affetto di cui ha bisogno! Come dire che a uno che ha sete vada piantato in bocca un idrante da pompiere per poi aprire il rubinetto al massimo! E, soprattutto - e questa è la giustificazione sbandierata da tutti i pedofili, non solo i pretastri - come si fa ad accollare ai bambini stessi la colpa della pedofilia, accusandoli di essere loro a provocare le tentazioni? Come gli stupratori che accusano le donne di averli provocati solo perché esistono! Poi, ma guarda un po': per questo pretastro la pedofilia è un semplice "peccato", sullo stesso piano dell'omicidio, mentre gli omosessuali sarebbero malati incurabili: cioè, sevizi un bambino o uccidi qualcuno? Tre ave marie e sei a posto! Sei gay? Bisogna bruciarti prima che contagi il resto del mondo!
Puah. Gli unici veri malati incurabili sono i pretastri, dall'omino vestito di bianco in giù.