martedì 5 gennaio 2016

Il Tomo delle Facce di Merda e il valore della conoscenza

Ecco una storiella "moralizzante" che circola già da mo' sulla socialmerda per eccellenza:

"Un Ingegnere viene chiamato per aggiustare un Pc molto complesso del costo di 12milioni di €. Seduto di fronte allo schermo,preme un paio di tasti,asserisce con la testa,mormora qualcosa a se stesso e spegne il Pc,estrae un piccolo cacciavite dalla tasca e dà un giro e mezzo a una minuscola vite.A questo punto accende il Pc e verifica che funziona perfettamente.Il Presidente dell'azienda,felicissimo,si offre di pagare il conto immediatamente.'Quanto le devo?'chiede.'Sono 1000 euro'risponde l'Ingegnere.'1000 euro? 1000euro per stringere una semplicissima vite? mì rendo conto che il computer vale 12 milioni di €, ma 1000€ mì sembra una cifra esagerata!pagherò solamente se manderà una fattura che giustifichi questa cifra!'L'Ingegnere acconsente e se ne va.Il mattino dopo il Presidente riceve la fattura,la legge,e la paga senza lamentele.La fattura diceva:SERVIZI EFFETTUATI:-avvitamento vite 1€;-sapere quale vite avviatare 999€ e una vita di studi. SI GUADAGNA PER QUELLO CHE SI SA NON PER QUELLO CHE SI FA."

Storielle del cazzo come queste dimostrano chiaramente che l'utOnto medio delle socialmerde ha più o meno le capacità logiche e cognitive di un'ameba, ma di quelle stupide.
Intanto: "un PC molto complesso del costo di 12 milioni di euro": ah, sì? Il PC più costoso che mi sia mai capitato di vedere è stato una macchina per videogiochi, costruita pezzo per pezzo dal possessore, il cui valore totale ha circa tre zeri in meno. Per dodici milioni ci si compra già un supercomputer di fascia bassa, qualcosa che potrebbe servire a un centro ricerche universitario - non un semplice PC.
Poi: nessun libero professionista si permetterebbe di far pagare così tanto la semplice conoscenza di quale vite girare. Il motivo è presto detto: mi hai regolato una vite e mi fai pagare mille euro? Io ti denuncio per truffa, e la prossima volta mi rivolgerò a un professionista serio. Mi fai pagare il diritto di chiamata? Bene. Sei intervenuto a domicilio e mi fai pagare la trasferta? Bene. Presupponendo che tu non venga da mille chilometri di distanza, il costo totale di quelle due voci potrebbe aggirarsi sui 100 o 150 euro. Caruccio: ma quella conoscenza me la puoi far pagare solo fino a quel punto. Anche perché io ti guardo mentre regoli quella vite, e la prossima volta mi chiameranno altri possessori di quel mini-supercomputer per chiedermi come s'è risolta la questione e io risponderò loro "Stringi la tale vite di mezzo giro", gratis e facendoti perdere uno o più clienti - questo nel caso in cui io mi senta buono e non intenda denunciarti, beninteso.
Insomma, oltre a una ben scarsa conoscenza del mondo tecnologico, il trollone che ha messo in giro questa storiella dimostra di non sapere un tubo di niente di come funziona il mondo dei liberi professionisti, soprattutto di quanti clienti perderebbero se agissero in quella maniera. E gli utOnti che condividono a nastro puttanate del genere, ribadisco, hanno mandato il neurone solitario a farsi una vacanza ai Caraibi; purtroppo, però, sono in numero sempre maggiore. E qualcuno mi accusa di essere troppo duro quando affermo che, se fosse in mio potere, chiuderei il Tomo delle Facce di Merda e tutte le altre socialmerde senza il minimo indugio, eh? Sono quasi certo che senza il potere narcotico e rincretinente delle socialmerde tanti tornerebbero a far funzionare il neurone solitario.

Nessun commento: