lunedì 15 febbraio 2016

Ciao ciao pensione di reversibilità

Ecco l'ultima inculata mostruosa del bischero seduto sulla poltrona del presdelcons: far saltare la pensione di reversibilità in caso il coniuge rimasto in vita avesse anche solo un centesimo bucato di reddito.
Cioè: sparagnare a spese delle vedove(1)?
Quanto deve tirare ancora la corda, il cretinotto, prima che si strappi? Perché prima o poi, a dispetto dell'ignavia congenita dell'italiota medio, la corda finirà davvero per strapparsi.

(1) Statisticamente è molto più facile per una donna rimanere vedova, visto che generalmente sono più giovani dei mariti e vivono più a lungo.

6 commenti:

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Il cretino pieno di boria che sta volando verso l'Argentina col suo aereo nuovo nuovo costato agli italiani 20 milioni se ne frega tanto sa che gli italioti dei piccoli cretini ammalati di sanremite sono. E poi pensa che con una elemosina di quattro soldi prima delle elezioni -ma siamo sicuri che ci saranno?- tutti voteranno belando per le sue chiappe d'oro.
Io non gli auguro che caschi l'aereo no. Ci è costato un capitale. Caxxo, nemmeno il Berlu ci aveva pensato, ma lui è il più bello e decisamente il più stronzo.
Cadrà cadrà, stanne certo Dumdumderum, magari scivolando su una merda mattutina lasciate sotto il suo portone da chi gli voleva significare qualcosa di particolare.

Dumdumderum ha detto...

@Vincenzo
Purtroppo con l'elemosina dei famosi 80 euro (che neanche chi ne aveva teoricamente diritto ha mai visto) ha inculato troppa gente, per poi instaurare il suo regime da opera buffa sulla base del risultato delle elezioni EUROPEE, non italiane, ribadisco. Inculerà altra gente con un'elemosina del genere, perché gli italioti non sono in grado di farsi due semplici operazioni aritmetiche. Se quella corda si strapperà, sarà uno strappo brutale, però.

Ivo Serenthà ha detto...

Non sa più come beccare soldi,essendo il paese senza fondo per ciò che riguarda tassazioni varie.

Certamente i giovincelli che si sposano con l'anzianotto non possono pretendere di puppare la reversibilità prima dei 65 anni compiuti,altrimenti sarebbe troppo comodo.

Dumdumderum ha detto...

@Ivo
In Italia funziona così: dal tutto si passa al niente, senza vie intermedie. Sarà dura per tante vedove (vedi nota nel mio post) dimostrare di non godere di redditi aggiuntivi per poter usufruire della reversibilità. Hanno detto che non toccheranno il pregresso, ma io non mi fido della loro parola a riguardo.
(Quanto ai giovincelli che sposano persone anziane, per fortuna sono una microscopica parte sul totale...)

Vincenzo Iacoponi ha detto...

Adesso arriva immediatamente la smentita del pagliaccetto di comodo, quel ministro del lavoro -che ha una madre preveggente, infatti gli ha fatto una faccia a mo' di perfette chiappe, una a destra una a sinistra e in mezzo una boccuccia fatta a culo- che legge ogni mattino le veline del suo capo per sapere quello che dovrà dire. Poi ci sarà la smentita della smentita e insomma sono tutti al lavoro per fottersi la pensione di reversibilità.
Gli italiani non si sanno fare i conti? Vediamo. Stanno strombazzando ai quattro venti di avere creato un tesoro di 600 milioni di Euro per quelli al di sotto del limite di povertà (4 milioni e mezzo stime recenti ISTAT). Allora italioti poveri quanto vi arriva in tasca? Conti difficili, con tanti zeri, allora vi vengo in aiuto: 320 euro (trecentoventi) ALL'ANNO, in pretica 28 euro al mese, centesimo di più centesimo di meno.
Vediamo italioti poveri se andrete al voto e se voterete quello che vi compera la carta igienica, quella di pessima qualità se capiss, tanto col poco che mangiate voi riuscite appena a cachicchiare minuscoli stronzetti.

PS. Nel commento precedente erroneamente mi è scappato uno zero in meno: l'aereo privato di sua maestà Re Cazzaro I° costa non 20 milioni, ma 200.
Fatevi il conto quanto costa a ciascuno di noi.

Dumdumderum ha detto...

@Vincenzo
Sempre in tema di elemosine elettorali, e sempre considerando il fatto che l'analfabetismo funzionale degli italioti comprende anche una larga fetta di discalculia funzionale: si fermeranno tutti alla considerazione "ha stanziato 600 milioni per i poveri", basta, fine della storia - e tieni conto che quelli ormai sotto la soglia di povertà non sono più solo 4 milioni, hanno già superato i 6 milioni, al di là delle troiate che ci ammannisce l'ISTAT, famoso istituto di statistiche favorevoli a chi tiene i cordoni della borsa.
P. S.: sono un po' analfabeta funzionale pure io? Giuro che nel tuo primo commento avevo letto 200, non 20. Quando l'ho riletto ho notato il lapsus.