martedì 27 settembre 2016

No soldi, no pappa

Notizia passatami dai miei amici della Valle d'Aosta.
In una scuola della regione, sei bambini sono stati lasciati senza pranzo per presunte irregolarità nel pagamento del servizio mensa. Due sono riusciti a farsi venire a prendere dai genitori, gli altri quattro sono stati debitamente accompagnati in mensa dalle assistenti, e poi sbattuti in un angolino senza mangiare, e addirittura gli altri bambini, che volevano condividere con loro qualcosa, sono stati aspramente rimproverati.
Come l'hanno presa i bambini? Chiaramente ci sono rimasti di merda. Una bambina addirittura ora rifiuta di andare in mensa.
La mia domanda è: si può affidare un servizio mensa a una cooperativa il cui unico scopo nella vita è fare soldi, fare soldi, fare soldi? Si possono affidare dei bambini, che possono facilmente rimanere scioccati, a della gentaglia che di loro non si preoccupa minimamente? Ah, gli appalti al massimo ribasso...

2 commenti:

cristiana2011 ha detto...

Quanta crudelyà, e ora cercano di metterci una pezza.
Cri

Dumdumderum ha detto...

@Cristiana
Ovvio: ora vanno a scaricabarile, a rimpallarsi le responsabilità gli uni con gli altri.