venerdì 21 ottobre 2016

Prima regola: farsi i cazzi propri

Dopo l'ambasciatore, adesso anche il presidente degli stati appiccicati di merrrrrega si permette di dire la sua sul nostro referendum. Ma cari (!!!) merrrregani: ve l'ha ordinato il dottore di impicciarvi di questioni di politica interna di quello che per voi è uno stato estero? Come se noi (mondo dei webeti a parte) dovessimo impicciarci delle vostre questioni di politica interna! V'incazzereste come delle iene incazzate, giusto? E allora, pensate alla vostra politica e non alla nostra, e andatevene pure a fanculo per direttissima! Come a me e a tutti gli altri italiani non può fregare meno di voi, non può e non deve fregare meno a voi di noi!

2 commenti:

nonno enio ha detto...

il fatto è che LORO ci considerano sempre una loro COLONIA

Dumdumderum ha detto...

@nonno enio
Di come ci considerano loro non me ne può fregare meno: siamo NOI a dovergli sbattere in faccia il fatto che NON SIAMO una loro colonia. Quindi, prima di tutto sbatteremo in faccia a Obomba, al suo ambasciatore e a chiunque altro di loro che delle nostre politiche interne non si devono minimamente occupare.