martedì 18 ottobre 2016

Via dalle palle! (2)

Ce l'ho coi ministri donne, direte voi. No, rispondo io: ce l'ho con le ministresse, e ovviamente col Bomba, che (solo a parole, ovviamente) prende le distanze a casino avvenuto. Dopo la lorenzin, adesso è la volta di quell'altra col muso da cavallo e il culo che fa apparire magro quello di Kim Kardashian, e che non merita menzione del nome nemmeno con le minuscole. Dopo lo scandalo che ha coinvolto il papino di questa ministressa, quello della famigerata banca etruria (sì, qui ci stanno le minuscole d'obbligo), lei avrebbe dovuto dimettersi o essere cacciata via a calci in culo (e, ribadisco, ce n'è lì da calciare) e invece niente, è rimasta lì. Il Bomba adesso fa l'ipocrita ("Non so più cosa fare con lei", puah), ma, proprio com'è avvenuto riguardo alla bislacca iniziativa dell'altra ministressa, è una presa di distanze formale, non sostanziale. Via dalle palle, pure lei! E con lei, via pure il Bomba e tutto questo sgoverno di minestri e ministresse che ne combinano peggio di Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno tutti insieme!
(No, non basterà il NO al referendum a cacciarli via. Come al solito, sarà necessario un intervento diretto della magistratura.)

Nessun commento: