martedì 13 dicembre 2016

Il nuovo che avanza

Infatti sono tutti avanzi. La squadra di "governo" proposta da gentiloni (lui stesso un avanzo) è davvero nuova nuova... tsè. E con questi nomi, gentiloni si è dato tante, ma davvero tante, mazzate sui coglioni, pregiudicando quel poco di credibilità che avrebbe potuto ramazzare col suo carattere un po' meno tracotante rispetto al Bomba: non ha fatto che confermare al mondo che il Bomba continua a comandare, anche se si è autorelegato al ruolo di "eminenza grigia" con un simpatico moto di stizza da bambino dell'asilo.
- Riconfermato alf(sucal')ano, un vero ministronzo, anzi, maxistronzo, e pure incapace;
- Riconfermata alla sanità quella rincoglionita del giorno della fertilità; ma stiamo scherzando?
- Riconfermate anche le altre ministresse inquantodonne (madia, pinotti, la più ministressa di tutte che è la finocchiaro);
- Una ministressa riconfermata come sottosegretariessa: la culona col muso da cavallo a cui non ho voglia di fare pubblicità gratuita. E vabbe', i sottosegretari contano come il due di bastoni quando briscola è coppe, però è pur sempre una gran mazzata sui coglioni;
- Riciclati altri avanzi: padoan, orlando, franceschini, [...];
Cioè: si capisce fin troppo che ora il Bomba ha deciso di agire tramite un prestanome. Mi sa tanto che il loro tanto decantato 40% tra un annetto o giù di lì sarà soltanto un lontano ricordo...

2 commenti:

iacoponivincenzo ha detto...

Lo sto scrivendo sul mio blog. Hanno sbagliato tutti.
RENZI- avesse avuto un minimo di dignità e di statura da vero statista avrebbe scorporato e messo in ordine all'Italicum.
Una volta perso il referendum avrebbe dovuto portare LUI il suo svalutato governicchio al voto in brevissimo tempo non fuggire come una vergine cui hanno appena messo un dito nel culo.

MATTARELLA-Non doveva affidare il governo ai soliti noti dando uno schiaffo a diciannove milioni e mezzo di cittadini che lo avevano demolito. Un governo affidato ad una commissione di giudici della Consulta, per esempio.
Ma si sa lui lo hanno riesumato da una piramide egizia.

BERLUSCONI e soci- Non dovevano rimanere fuori dalla porta come educande che avevano ascoltato uno scaricatore di porto che bestemmiava. Dovevano mostrare al Paese la loro disponibilità -IL LORO SACRIFICIO- per far uscire il Paese dalla merda.

MARIA ELENA BOSCHI- Ha sbagliato a nascere. Ma chi le ha fatto fare carriera, da ministrella a sottosegretaria della presidenza del consiglio -guardate che conta MOOOOLTO di più di prima- ha commesso un madornale errore. La fanciulla non ha la dignità che occorre per capire di dover sparire, ma Gentiloni s'è messo il controllore in casa, la Nilde Jotti dell'irrenzi, facendoci l'ennesima figura del peracottaro.

Dumdumderum ha detto...

@Vincenzo
Sul caimano non concordo: è stato LUI a condurre il paese alla rovina attuale. Quanto agli altri sono davvero una manica di peracottari, incluso il presidente della repubblica, che secondo me è soltanto un drone controllato da remoto da qualcun altro (tipo il vecchio pdr). E sui sottosegretari, naaaa: "sottosegretario" non fa abbastanza figo, non come "ministro", e i ministri propriamente detti possono sputare in un occhio quando e come vogliono alla culona. Ovvio che non lo faranno: sono sempre tutti gli stessi.