lunedì 16 gennaio 2017

Predicano bene e razzolano male

O meglio: scassano i coglioni a noi sulle nostre finanze, su cui non avrebbero proprio nessun titolo per mettere becco, e poi si fanno beccare in un'inchiesta in cui vengono accusati di essere tra i principali artefici della crisi finanziaria che è iniziata nel 2008 e di cui non vedremo mai la fine, per aver gonfiato il rating di mutui ipotecari rischiosi. L'agenzia in questione si chiama moody's (minuscola d'obbligo); hanno patteggiato 864 milioni di dollari a seguito di quell'inchiesta.
Cioè, comodo tagliare i vestiti addosso a quei poveri babbei di italiani e nascondere al mondo intero che la nostra crisi è colpa loro?

2 commenti:

iacoponivincenzo ha detto...

Ma noi lo sapevamo come era andata nel 2008. Case vendute a barboni e disoccupati, che non avrebbero mai pagato mutui, che però facevano un enorme capitale di carta straccia, tanto Pantalone avrebbe risolto tutto e tutto sarebbe andato a finire nel grande mucchio dei crediti bancari che fanno salire le azioni. A chi cazzo frega se le case non sono più abitate dai "proprietari" sfrattati per insolvenza.
Una truffa bestiale, un'americanata gigante, una gran figata che invece era un enorme cazzo che si sono ritrovati in culo.
VOLEVANO FARCI CREDERE
mentre invece facevano fallire una o due banche mentre i milioni (o miliardi) di dollari venivano spartiti dai soliti noti.
Ma che bravi sti americani del cazz e del controcazzo.
E adesso viene il buffon maggiore -tra tre giorni giura di fregarci tutti- che già rilascia interviste per dire a tutti che si spalmino di vaselina il bucolino del culetto (il nostro) mentre lui già si prepara a fotterci.
Cazzi nostri Dundumderum. Minimo quattro anni di merda.

Dumdumderum ha detto...

@Vincenzo
E come hai detto tu è dal 2008 che ce la stanno preparando. Ma nemmeno la fine che ha fatto la Grecia è in grado di mettere un po' di buon senso, nel nostro caso specifico, in una popolazione da "La rivoluzione fattela tu, io tengo famiglia".