venerdì 24 febbraio 2017

Liberiamoci dell'integralismo religioso

Sicuramente tanti islamici meritano la definizione di "integralisti"; però, prima di appioppare loro questo epiteto cominciamo a liberarci noi dell'integralismo catto-bigotto che continua a condizionare la politica di uno stato che si è autodichiarato laico nella sua stessa Costituzione. Il caso: una delle ministresse inquantodonne del "governo" Bomba 1.1 ha pensato bene di piantare un casino mostruoso perché la regione Lazio vuole assumere medici non obiettori di coscienza che possano anche praticare l'aborto.
Mi sembra logico.
Non le proteste della ministressa: quelle non sono logiche, proprio per niente. Mi sembra logico che nella professione medica non esista l'obiezione di coscienza. Siccome esiste, mi sembra logico il ripiego di un'amministrazione pubblica: imporre nel bando di concorso per l'assunzione di medici il fatto che non siano obiettori di coscienza; ciò comunque comporterebbe un problema in caso qualcuno dei candidati mentisse in fase di presentazione della domanda e mettesse le carte in tavola solo dopo essere stato assunto - ma in tal caso un calcio in culo e via, e si rifà la selezione o si prende il successivo in graduatoria se c'è. Le proteste della ministressa in nome di quel catto-bigottismo di cui dovremmo già esserci liberati da mo' non hanno senso, minimamente. Cominciamo tutti quanti a rivendicare la laicità dello stato, e soprattutto della professione medica! Nella sanità per gli integralisti catto-bigotti non c'è posto!

5 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Resto anch'io convinto che in contesti pubblici un certo tipo di obiezione non dovrebbe nemmeno essere possibile: se non sei d’accordo con procedure consentite e garantite dalla Legge, vattene a lavorare in un contesto religioso privato! E invece qui siamo nel paese alla rovescia: un ospedale vuole intelligentemente assumere due ginecologi non obiettori (per non rischiare la vita di qualche donna in pericolo, o per non costringere a turni disumani l’unico medico non obiettore, come succede in molti posti!) e subito si scatena il vespaio bigotto!

iacoponivincenzo ha detto...

Vatikalia imperat, amico mio. Questo è lo stato più integralista dell'Universum del beatum cazzum. Habemus Cardinales che sodomizzano bimbetti da quando stavano in seminario, poi da parroci, poi da vescovi e adesso che hanno il cazzum cum porpora ancora di più, dentro i loro appartamenti di 800 metri quadri. E nessuno dice più niente. Dichiariamo ai quattro venti le Vatikan -scorregge che sono i muslim a volerci morti, quelli che pregano cinque volte al giorno, cinque volte a culo all'aria. Che non bevono alool, che non si ingozzano di carne di porco. Brutta genia, tutti froci loro.
Adesso sta barzelletta. Con una Costituzione SALVATA dal popolo il 4 dicembre 2016, che dichiara la libera volontà della donna di procreare quando vuole lei e non quando vuole la madre chiesa del caz, sbuca fuori la ministra del caz e del controcaz a gridare inviperita contro un bando di concorso che intende mettere al sicuro tutte quelle donne che volessero la gravidanza di loro volontà e non imposta da Piazza San Pietro.
Che caz vuole la ministra del caz? Peché lei butterebbe fuori figli a gogò se trovasse chi se la schioppa brutta e pelosa come è, vorrebbe che anche mia sorella che è un fiore di donna bucasse i preservativi per fottere tutti quelli che vorrebbero se potessero fornicare con lei?
L'obiezione di coscienza dei medici, se fossimo uno stato NORMALE e non catto-bigotto-culatone e succhiacazz come il nostro, sarebbe da punire con 15 anni di carcere e la cancellazione dall'albo dei medici.
Avete mai letto il giuramento di Ippocrate, che ogni medico sottoscrive per legge? Fatelo e vedrete che compito primo di un medico è ALLEVIARE IL DOLORE E LA SOFFERENZA DEL PAZIENTE. Sofferenza anche morale.
Lo hanno fatto tutti i medici sto giuramento. Che lo rispettino, oppure vadano dar via il cul a calci nel medesimo.

cristiana2011 ha detto...

Vorrai mica che la ministressa si giochi i fan bigotti!
Hai ancora una volta messo il coltello nella piaga. Maledetti gli integralisti nostrani che manco si accorgono che hanno una trave gigantesca nell'occhio.
Cri

@enio ha detto...

se s me serve uno stagnino io asssuno uno stagnino se a me serve un medico con caratteristiche tali da portarmi avanti, senza problemi in ospedale, gli aborti io lo assumo non obiettore di coscienza e hnno fatto benissimo alla regione Lazio....gli altri : chi è colpa del suo mal pianga se stesso e zitti

Dumdumderum ha detto...

@Zio Scriba
L'ospedale deve tenere duro e assumere medici non obiettori, ignorando le parole della ministressa.

@Vincenzo
La ministressa non prende abbastanza caz, evidentemente...

@Cristiana
La ministressa dovrebbe rendersi conto che fa parte di uno stato laico.

@@enio
Già, e come ho detto a Zio Scriba l'ospedale non deve lasciarsi intimorire.