martedì 23 maggio 2017

Il caimano si ricicla come animalista

E per forza, direte voi: è un caimano!
Battute a parte, il vecchio fossile ha deciso che alle prossime elezioni si presenterà col suo "Movimento animalista".
Hahaha. Non glien'è mai potuto fregare meno degli animali, prima. Adesso fa tanto l'ipocrita per cercare di riguadagnare quel consenso che ha definitivamente perso.
Poveri animali, comunque: io se fossi un cane, un gatto, un pesciolino rosso [...], non sceglierei mai un caimano per rappresentarmi.

5 commenti:

Riccardo Giannini ha detto...

Irvio è sempre stato maestro a cavalcare ogni onda..."l'onda animalista", "l'onda populista", "l'onda moderata". L'importante è raccattare voti e consenso..

Da tifoso milanista, finalmente ci siamo liberati di lui :D

Dumdumderum ha detto...

@Riccardo
Non dire gatto finché non ce l'hai nel sacco. Ha mollato la sua squadra, ma non mollerà la politica finché la Nera Signora non se lo porterà via.

Riccardo Giannini ha detto...

ahahah sui forum del Milan era la frase più ricorrente:

"ci libereremo di Berlusconi e galliani solo quando interverrà la nera signora".

@enio ha detto...

il caimano è un Coglione altro che animalista, grazie al cane della sua compagna spera di beccare qualche voto in più, lui non sa neanche come e quando si porta un cane a pisciare. Denada ad altri l'incombenza.

Dumdumderum ha detto...

@Riccardo
E galliani è più giovane...

@@enio
Ovvio: lui non sa neanche da che parte il cane ha la bocca e da che parte ha il culo.