martedì 30 maggio 2017

Otite, complottardi e sciacalli

Un bambino avrebbe potuto essere salvato. Un'otite è un'infezione piuttosto banale, curata da decenni con antibiotici, del cortisone e qualche antidolorifico. Ma no: secondo i genitori bisognava a tutti i costi "curarlo" con la "medicina" omeopatica, cioè: fialette di acqua distillata e pastiglie di zucchero, il tutto venduto a peso d'oro da truffatori come boiron (minuscola d'obbligo; e mi denuncino se ne hanno voglia: non me ne può fregare meno). Così, il bambino prima è finito in coma, poi ci è rimasto.
Domanda numero uno: cosa c'entrano i complottardi?
Risposta, scontatissima: chi credete che vada a "curare" il proprio figlio con l'omeopatia, se non dei complottardi? I genitori sono due completi idioti che si bevono tutte le panzane astronomiche su big pharma, vaccini (sì, hanno accusato i vaccini della morte del loro bambino!) e bla bla bla. Forse qualcuno avrebbe dovuto togliere loro la patria potestà prima che il bambino si beccasse l'otite. Purtroppo il complottismo riesce invariabilmente a colpire vittime innocenti, non chi andrebbe davvero colpito, cioè i complottardi stessi.
Domanda numero due: e gli sciacalli?
Risposta, pure questa scontata: chi è che da mo' va montando accuse di "false flag" riguardo a qualunque caso di cronaca nera avvenga ultimamente? Facile: quella merda in forma (neanche più tanto) umana che risponde al nome di rosario marcianò. A forza di sciacallare sulle disgrazie altrui tanto per ottenere visibilità, prima o poi finirà davvero per ottenere quella sbagliata: intendo dire, prima o poi qualcuno andrà a trovare lui e il suo fratellonzo molto stronzo sul loro terrazzino di Sanremo e li corcherà di quella carrettata di mazzate ormai da troppo tempo dovuta.

5 commenti:

Riccardo Giannini ha detto...

Rosario Marcianò...ho dovuto cercarlo su Google, ignoravo completamente chi fosse.

Dumdumderum ha detto...

@Riccardo
Se lo conosci lo eviti...

cristiana2011 ha detto...

Dum, neanch'io avevo mai sentito nominare questo Marcianò e sono andata sul suo blog. La storia Su Valeria Solesin è pazzesca! I genitori l'hanno denunciato, ma è ancora a piede libero!!! E sempre lo sarà
Vabbè mi divertirò a sfptterlo, perche non sono in grado di aspettarlo sotto casa e riempirlo di botte.
Cri

iacoponivincenzo ha detto...

L'otite infantile curata con antibiotici SUBITO è una cagata che non ammazza nessuno. Se la lasci lì annaquandola con acqua e zucchero oppure ti affidi al buon dio (minuscolo), fai prima a pregare che il tuo bambino crepi, perché altrimenti i danni cerebrali che produce sarebbero irreversibili per quel povero diavoletto che ha avuto la sfiga di incontrare quei genitori di merda.
Invece uno pseudo dottore, che al medico del Pronto Soccorso che gli chiede notizie sull'antibiotico usato risponde che per carità fategli impacchi e non dategli antibiotici, beh quello va portato in galera a calci in culo e qualcuno nelle palle.
I genitori invece abbisognano di un trattamento preventivo urgente: sterilizzazione coatta della pseudo mamma e taglio delle palle all'imbecille padre, onde non procreino mai più. Poi una diecina di anni di galera.
La Costituzione dice che ciascuno è libero di curare SE STESSO oppure no, ma obbliga un genitore a curare i propri figli.
Adesso basta: una pena esemplare per questi tre criminali per omicidio volontario e teniamoli dentro almeno venti anni di fila, per favore.

Dumdumderum ha detto...

@Cristiana
Nemmeno io; posso solo percularlo come fanno tanti altri blogger.

@Vincenzo
Davvero. Soprattutto lo pseudo-dottore; i genitori sono solo due poveri idioti che si sono lasciati intortare ben bene - non che questo li scusi, ma perdere il loro bambino è già di per sé una punizione esemplare, anche se danno la colpa a "big pharma" coi suoi vaccini per questo.