giovedì 29 giugno 2017

Dittatori e organi di stUmpa

Non passa giorno in cui non ci si scontri con la sempre maggiore cialtroneria delle nostre testate (nei coglioni).
Notizione riportato, ancora una volta, da troppe testate (sempre lì) che vorrebbero farsi considerare serie e invece si sono ridotte a semplici tiraclic/odiens/vendite.
"Uomo di 128 anni sostiene di essere Hitler"
Grasse risate. Secondo questa notiz bufala un tal Herman Guntherberg, arzillo vecchietto di 128 anni che vive in Argentina, sosterrebbe di essere in realtà il cazzone nazista vivo e vegeto, in incognito.
Pfffff.
I nostri cari organi di stUmpa, oltre a vedere alieni dove non ci sono, hanno preso la notizia papale papale da un sito merrrregano che si chiama World News Daily Report, che in pratica è il Lercio di quelle parti - e non si sono nemmeno presi briga di leggere la pappardella sulle responsabilità di quel sito, dove si afferma chiaramente e senza mezzi termini la sua natura satirica:
World News Daily Report assumes all responsibility for the satirical nature of its articles and for the fictional nature of their content. All characters appearing in the articles in this website – even those based on real people – are entirely fictional and any resemblance between them and any person, living, dead or undead, is purely a miracle.
Tradotto in italiano:
WNDR si assume tutte le responsabilità per la natura satirica dei propri articoli e per il loro contenuto puramente di fantasia. Tutti i personaggi che appaiono negli articoli di questo sito, anche quelli basati su persone reali, sono totalmente fittizi e ogni somiglianza tra loro e qualunque persona viva, morta o non-morta, è puramente casuale.
Cioè, ci manca poco che prendano per veri pure gli articoli di Lercio!

Sbufalato qui da BUTAC, e qui da Bufale.net.

4 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

A me però sorge il dubbio che queste bufale siano riprese ad arte da tutti gli organi di stampa per distogliere l'attenzione sul resto che accade, sempre che di quel "resto" ne parlino perché spesso glissano o ne scrivono nelle pagine all'interno, molto all'interno.

cristiana2011 ha detto...

Cavoli Dum, hai smorzato l'entusiasmo e la speranza suscitatimi da questa notizia, quella di poterlo raggiungere e sputargli in un occhio, nonostante il rispetto per le persone di una certa età.
Cri

iacoponivincenzo ha detto...

Ho letto il titolo e mi sono fatto due risate. Non ho letto l'articolo, non ne avevo bisogno, mi bastava la foto. OK! Una certa somigliantaccia ci sarebbe: gli occhi chiari -ma col bianco e nero si vede poco- la forma del cranio, forse, le orecchie quasi quasi, lo sguardo potrebbe anche essere, ma ci sono due argomenti devastanti.
Primo: quello non è e non può essere mai il viso di un ultracentenario, mancano le classiche rughe ai lati degli occhi e le guance cadenti. Si tratta di un uomo di forse neanche 80 anni.
Secondo: quello non può essere il viso di Hitler che era malato gravemente del morbo di Parkinsson. Dove stanno i gonfiori tipici sotto gli occhi? Ricordi Muhammad Alì gli ultimi anni? E poi i malati gravi del Parkinsson non raggiungono mai i 90 anni. Questione seria.
La bufala non poteva che essere presa per buona da certi giornalai da strapazzo come i nostri.

Dumdumderum ha detto...

@Daniele
Queste notiz... unpf, bufale non servirebbero allo scopo; no, temo proprio che servano solo ad attirare il pubblico di webeti boccaloni che credono a tutte le puttanate che vengono loro ammannite così, su un vassoio d'argento.

@Cristiana
Guarda, ce ne sono a gogò di dittatori a cui sputare in un occhio: se vuoi farti una gitarella in korea del nord e sputare in un occhio a capelli-da-tamarro... solo, ricordati anche il cianuro da mettergli nel caffè o in qualunque roba beva.

@Vincenzo
Di vecchietti che hanno una generica rassomiglianza col cazzone nazista ne conosco anch'io a iosa. Del resto, io stesso ho incontrato nella mia vita non meno di dieci miei sosia, che, se non li guardi bene, potrebbero combinare vaccate facendosi passare per me. Adesso, quel vecchietto riportato come sedicente cazzone nazista rischia una gogna mediatica senza precedenti, se per caso nel frattempo non s'è ancora serenamente spento (vedi il caso Mascheroni) - ma se non succede lui sarà il primo a farsi una bella risata.