giovedì 20 luglio 2017

Canadair acchiappa-sub? Muuuu, muuuu

Ed è una bufala-zombi, riciclata ad infinitum fin da quando esistono i Canadair. Stavolta l'hanno riciclata riguardo agli incendi in Sicilia, con la variante (rispetto alla vecchia storiella) che il sub è sopravvissuto per raccontare una storiella mirabolante.
Ma quando mai.
Se qualcuno conosce bene i Canadair, sa che le bocchette di aspirazione dell'acqua hanno un diametro sui dieci centimetri. L'aereo struscia a 300 all'ora sulla superficie dell'acqua e la velocità è sufficiente a far sì che la cisterna si riempia in breve tempo; la "pancia" si apre solo per scaricare l'acqua sull'incendio - se provasse a caricare acqua dal portellone a quella velocità lo sderenerebbe, e magari finirebbe per schiantarsi. Possono finire nella cisterna dei pesci, e spesso ne sono stati trovati sul luogo dove un Canadair ha spento un incendio - ma dei sub? Suvvia! Eppure per fare clic e lucrarci sopra a spese della boccaloneria degli italioti webeti e analfabeti funzionali tutti i sistemi sono buoni, a quanto pare.
Puah.
A questo punto, una legge contro la monetizzazione delle notizie su web permetterebbe di vedere tutte queste bufale diminuire di numero - perché pubblicare una bufala se non si può lucrarci sopra?
Dettagli qui sul blog di David Puente, e qui su bufale.net.
Correzione: Documentandomi meglio, ho rilevato che le bocchette di aspirazione dei Canadair sono quadrate con un lato di 15 cm, e che ultimamente sono pure dotate di griglia - adesso neanche più i pesciolini si possono trovare dove un Canadair ha spento un incendio.

4 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Non sanno più cosa inventare

Dumdumderum ha detto...

@Daniele
Infatti: si limitano a resuscitare una bufala che è già stata ammazzata da mo'.

iacoponivincenzo ha detto...

Ho veduto qui sul Reno un'esercitazione antiincendio con elicotteri e Canadair. Questo velivolo passa a pelo d'acqua un vrecissimo tratto e porta via una cisterna quasi piena. Non sapevo delle bocchette di aspirazione, ma mi era sembrato ovvio ch fossero molte e con diametro esiguo. Sparar cazzate a volte è lecito, se si vuole fare ridere la gente, ma considerato che il mondo è pieno di cazzi impernacchiati che bevono tutto sarebbe meglio smetterla di spararle così grosse.

Dumdumderum ha detto...

@Vincenzo
Contano proprio sulla boccaloneria dei webeti per aumentare gli introiti. Più webeti->più clic->più incassi. Mentono sapendo di mentire, per amore del Dio Denaro. Finché non ci libereremo del denaro, non ci libereremo di chi s'approfitta dei webeti.